+39 333 176 3756

AGGIORNAMENTI

Con la coordinazione dell’arch Antonio Locantore, il progetto di Campostabile è stato trasformato dell’arch Flavio Branciaroli in modelli 3D e 2D con la funzione di guida tecnica per la realizzazione del monumento.

I modelli sono stati sviluppati in una serie di prototipi in resina di dimensioni ridotte. L’azienda AMB di Mario Belfiglio si è occupata del taglio laser delle lamiere per realizzare i pezzi necessari al futuro assemblaggio di un prototipo in acciaio inox di circa 70cm.

Essendo un progetto molto complesso, tutti i minuzionsi passaggi che si stanno susseguendo sono essenziali per correggere eventuali errori e rendere più semplice lo svolgimento dei lavori di costruzione che ben presto inizieranno.

CAMPOSTABILE

Piazza Largo Venezuela, in quanto “piazza”, luogo di ritrovo, si propone come ideale simbolo di aggregazione, certificazione di forte vitalità di una comunità. La nostra idea è che in questa piazza si debba dare un segno di rifondazione/ripartenza, a partire dalla “Forma”. Il nostro intervento si propone come una scultura, che prende vita da una serie di immagini che ci restituisce il web, sulla base di alcune parole chiave riguardanti la situazione venezuelana.

AGGIORNAMENTI

Nell’area dei Grandi alberghi sorgerà il monumento di tre metri e mezzo dedicato al Paese sudamericano

Largo Venezuela si prepara a cambiare volto. Nel futuro della piazza principale del quartiere Pp1, che affaccia sul mare all’altezza dei grandi alberghi, c’è un anfiteatro all’aperto e un monumento di 3 metri e mezzo dedicato al Paese sudamericano. L’amministrazione comunale è determinata a portare a termine, entro l’estate 2021, entrambi i progetti che consentiranno da un lato di impreziosire la parte più nuova della città e dall’altra di donare finalmente a Montesilvano il teatro che attende da anni.

Nella foto: il team riunito con il sindaco.

I due progetti sono stati oggetto dell’incontro che ieri il sindaco Ottavio De Martinis ha tenuto con tutti i soggetti coinvolti: il presidente del comitato Monumento largo Venezuela Antonio Locantore, il direttore artistico Massimiliano Scuderi della Fondazione Zimei, il duo artistico Campostabile formato dai siciliani Mario Campo e Lorena Stabile e l’architetto Flavio Branciaroli. Nei mesi scorsi, infatti, il comitato e la Fondazione, in collaborazione con il Comune, hanno promosso un concorso invitando 8 artisti internazionali a esprimere il proprio estro creativo per dar vita a un monumento che rappresentasse il legame tra la comunità montesilvanese e quella italo-venezuelana, numerosa a Montesilvano.

Sono stati proprio i Campostabile a conquistare la giuria tecnica con una scultura astratta che prende vita dalla forma geografica del Venezuela e che, all’occorrenza, diventa percorribile. Dopo la scelta dell’installazione, il comitato ha promosso una raccolta fondi per raggiungere i 22mila euro necessari alla sua realizzazione. «Ormai non resta che realizzare l’opera che donerà un valore aggiunto, artistico e simbolico, a largo Venezuela», commenta De Martinis. «Per rendere il monumento più sicuro e meno esposto, inoltre, abbiamo concordato di posizionarlo su una piastra circondata da giochi d’acqua».

Un ringraziamento particolare va all’architetto Flavio Branciaroli che sta collaborando con tutte le attività di riposizionamento nella piazza e nell’esecuzione degli elaborati esecutivi per rendere la posa del monumento più fattibile dal punto di vista tecnico ed economico.

Estratto dall’articolo “Fondi per l’anfiteatro Il sindaco: «Pronto entro l’estate 2021»” del quotidiano Il Centro.

FASE 1

La struttura ha visto prima un’adeguazione da parte dei Campostabile. In seguito l’arch. Flavio Branciaroli ha sviluppato il progetto esecutivo, per permettere l’elaborazione dei modelli in resina, plastica e acciaio.

FASE 1

La struttura ha visto prima un’adeguazione da parte dei Campostabile. In seguito l’arch. Flavio Branciaroli ha sviluppato il progetto esecutivo, per permettere l’elaborazione dei modelli in resina, plastica e acciaio.

FASE 2

Abbiamo creato dei modelli 3D che ci permetteranno di capire come costruire il monumento. Si tratta di un prototipo in acciaio inox, ottenuti con il taglio laser della lamiera e poi assemblati per riproporre la complessità della struttura.

FASE 2

Abbiamo creato dei modelli 3D che ci permetteranno di capire come costruire il monumento. Si tratta di un prototipo in acciaio inox, ottenuti con il taglio laser della lamiera e poi assemblati per riproporre la complessità della struttura.

FASE 3

Abbiamo elaborato il prototipo in acciaio inox. Come abbiamo spiegato precedentemente ci permette, data la complessità della struttura, di avere un margine di errore davvero esiguo!

FASE 3

Abbiamo elaborato il prototipo in acciaio inox. Come abbiamo spiegato precedentemente ci permette, data la complessità della struttura, di avere un margine di errore davvero esiguo!

FASE 4

Una volta finito l’assemblaggio dei pezzi del prototipo, si è passati alla saldatura e sono stati levigati per rendere fede al disegno degli autori.

FASE 4

Una volta finito l’assemblaggio dei pezzi del prototipo, si è passati alla saldatura e sono stati levigati per rendere fede al disegno degli autori.

FASE 5

FASE 5

FASE 6

FASE 6

RINGRAZIAMO COLORO I QUALI CI STANNO GIÀ SOSTENENDO CON UN LORO CONTRIBUTO

SOSTIENICI
EnglishItalianSpanish